La nonna e l’album dei ricordi dimenticati.

C’era una volta un album di foto scolorite

 

C’era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville. Sansone aveva una pelle molto scura e una trentina di fogli con tanto di veline. Dentro, raccoglieva i momenti più importanti della vita della signora Loudville e della sua famiglia: c’erano le foto delle vacanze, dei Natali, dei compleanni, dei matrimoni, dei momenti rubati, di quelli ufficiali, di quelli buffi e di quelli tristi. Frammenti, pezzi di vita vissuti. Ogni volta che la signora Loudville prendeva in mano Sansone e lo sfogliava liberandolo dalla polvere che lo infastidiva, era una grande gioia. Al centro dell’attenzione, si sentiva vivo. Ed era così bello ascoltare i commenti, suscitare emozioni, lacrime, sorrisi; era così bello rivivere insieme a quei ricordi. Ogni volta che qualcuno posava gli occhi su di lui e cominciava a ricordare, era una ricarica di vita anche per tutte le foto che conteneva. Ogni singola foto viveva per quel momento, viveva nell’attesa di quel momento